Nexus Player: il grande assente al Google Day!

Abbiamo letto molto dell’evento Google del 29 Settembre. L’Azienda di Mountan View ha presentato al Mondo i nuovi smartphone il Nexus 5X e il Nexus 6P, costruiti rispettivamente da LG e Huawei, e ha presentato i nuovi Chromecast, sia video che audio. In tutto questo manca qualcosa, l’unico vero oggetto che doveva rivoluzionare il modo di guardare la TV, il Nuovo Nexus Player!

Nexus Player: il grande assente al Google Day! lazy placeholder TechNinja

Abbiamo assistito poco più di un mese fa alla presentazione della nuova Apple TV che introduce un nuovo telecomando, un SDK tutto nuovo per gli sviluppatori con la possibilità di creare App dedicate. Inoltre, nel panorama di “oggettini” per la TV esistono da tempo il Roku con la sua variante Italiana che è lo Sky Box e, pochi giorni fa, Amazon ha presentato il suo Player Televisivo, la Fire TV.

Nexus Player: il grande assente al Google Day! lazy placeholder TechNinja

In tutta questa offerta, già l’anno scorso era presente il Nexus Player con una variante di Android ottimizzata per la TV. L’oggetto che rende “smart” la classica TV, doveva, a detta di Google, rivoluzionare il salotto di casa grazie alla sinergia che Android riusciva a creare tra smartphone, orologio, auto e TV. Peccato che quest’oggetto non ha avuto il successo adeguato in quanto l’offerta televisiva non era e, non è, adeguata ai tempi.

La nuova Apple TV è un passo coraggioso di Apple nel mondo dell’intrattenimento televisivo, grazie alle collaborazione con gli studios come HBO, potrà vantare un’offerta sempre nuova verso l’utenza di programmi televisivi interessanti. Introducendo poi la possibilità di creare App dedicate, magari giochi, vista l’integrazione con iPhone e iPad, Apple punta ad attaccare il Mondo video ludico ma con dei piccoli passi in quanto, spodestare Sony Playstation e Microsoft XBox, è veramente molto difficile.

Nexus Player: il grande assente al Google Day! lazy placeholder TechNinja

Google il 29 Settembre ha perso un occasione! Non giriamoci intorno, Big G poteva benissimo rivedere il suo dispositivo e proporre un’oggetto molto più integrato al Mondo Android con la possibilità di giocare con la TV, creare App dedicate e magari accompagnare la vendita del prodotto con un joystick bluetooth. Insomma, dare la possibilità di avere un dispositivo attaccato alla TV, veramente interessante e innovativo.

Forse Google ci sta pensando oppure sta aspettando di avere qualcosa sotto mano di importante e per tutti i paesi nel Mondo, visto che i suoi Competitor sono al quanto differenziati sul territorio internazionale.