Apple Music, dopo un avvio piuttosto in sordina, pare stia lentamente guadagnando terreno nei confronti dei suoi diretti concorrenti. Dopo la notizia delle recenti perdite di guadagno da parte di Spotify, arriva ora un’altra notizia che farà gioire non poco gli appassionati della Mela. L’operatore statunitense T-Mobile infatti ha recentemente introdotto una feature denominata Binge On, grazie alla quale i clienti dell’omonima azienda di fonia potranno visualizzare video streaming illimitati (senza erodere il piano dati) da alcuni servizi dello stesso network. Oggi, T-Mobile ha ampliato la sua offerta per includere contenuti video da Apple Music, senza che questo consumi la soglia dati prevista per il piano scelto. C’e’ da dire, ad onor del vero, che questa non è una novità per l’azienda telefonica statunitense, la quale introdusse già da tempo lo streaming audio gratuito su Apple Music attraverso il suo Music Freedom Program.

Apple Music infatti, ad oggi vanta un ampio catalogo di video musicali da una grande varietà di artisti, ed appare così naturale il tentativo da parte di T-Mobile di stringere una siffatta partnership. Il servizio Binge On inoltre, prevede lo streaming gratuito senza erosione di soglie da parte di alcuni big del settore, quali Netflix, Hulu (USA), HBO (USA) e Sling (USA).

Infine, L’operatore telefonico ha comunicato che lo streaming non si ferma al solo Apple Music, ma che supporterà servizi quali Google Play Music, Spotify, Tidal e YouTube Music.

Una vera manna dal cielo per i fratelli musicofili d’oltremare. Aspettiamo notizie da parte dei nostri operatori telefonici italiani, sperando di non dover vedere questi servizi utilizzati dai nostri nipoti.

E voi? vorreste un servizio simile qui da noi in Italia? fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.