Verizon ha acquistato il motore di ricerca Yahoo per 5 miliardi di dollari. Ecco tutti i dettagli sull’affare e quali sono le condizioni di questa nuova acquisizione.

L’accordo

Verizon acquista Yahoo: sul piatto 5 miliardi di dollari verizon compra yahoo 2

In realtà, la cifra non è 5 miliardi di dollari, ma ci siamo molto vicino. Verizon ha deciso di acquistare il motore di ricerca Yahoo, in cattive acque dal punto di vista finanziario da diversi mesi, staccando un assegno di 4 miliardi e 83 milioni di dollari.

In ogni caso, non si tratta di due spiccioli per il mercato americano, dove comunque Yahoo aveva una buona quotazione in Borsa. Il pacchetto comprato da Verizon è completo. Oltre al motore di ricerca, la nuova società ha accesso completo al servizio e-mail, agli annunci pubblicitari (mai decollati quanto Adsense), ai servizi di chat, fino agli immobili dove si trovano gli uffici di Yahoo.

Insomma, tutto il comparto online e offline è passato nelle mani di Verizon, grazie all’accordo siglato oggi tra le parti. Attenzione, però, Yahoo mantiene ancora qualcosina di sua proprietà. Per esempio, la società mantiene le azioni di Yahoo Japan e Alibaba. Poca roba rispetto al colosso terzo nella sfida ai motori di ricerca, ma almeno è qualcosa.

Ancora non chiare le intenzioni di Verizon sull’uso di Yahoo. Sicuramente, la sfida ai contenuti online è piuttosto interessante e qualche passo era stato anche fatto, ma ora sarà necessario vedere come Verizon vuole usare Yahoo per il futuro.

Sarebbe un po’ difficile credere che la società abbia acquistato Yahoo semplicemente per chiuderla. In ogni caso, è interessante la scelta di salutare con un’ottima liquidazione chi ha reso possibile tutto questo.

Marissa Mayer, che ha portato avanti Yahoo fino a questo momento, stipulando accordi diversi fino ad arrivare a Verizon, ora non fa più parte di Yahoo, ma non è detto che le sue competenze non possano, un domani, portarla in altre società online.

Yahoo ora è di Verizon

Verizon acquista Yahoo: sul piatto 5 miliardi di dollari %name

La notizia non appare poi così inattesa. Tra i rumors, circolava da tempo Verizon come acquirente interessato a Yahoo. Ora, c’è da vedere come si muoverà Verizon e quale CEO sarà nominato alla guida di Yahoo per il futuro.

Difficile ora prevedere gli sviluppi, ma una cosa è chiara: Yahoo ora può pagare i suoi debiti in sospeso e, magari, tornare in pista con nuove innovazioni, a patto che Verizon voglia investire dopo i primi 5 miliardi (quasi) sborsati per ottenere il motore di ricerca e l’impero connesso al marchio Yahoo.

Cosa ne pensi di questa acquisizione? Ti sembra una buona scelta per Verizon? Yahoo avrà altro da offrire ai suoi utenti in futuro?