La società ha registrato i suoi primi annunci di lavoro nella prima parte della giornata e, poi, ha confermato le sue intenzioni con Reuters. Apple non ha detto quando lo store verrà aperto o in quale parte del paese andrebbe ad operare, anche se il candidato più gettonato è probabilmente la capitale Taipei.

Taiwan è l’ultima parte della regione della “Grande Cina” ad avere un negozio Apple al minuto. La società ha fatto il suo sbarco iniziale a Hong Kong e, da allora, ha spinto sempre più in profondità nel continente, con oltre 40 sedi sparse nelle principali città.

I fornitori di Apple come Catcher, Foxconn, Largan e TSMC hanno sede a Taiwan, anche se la maggior parte della produzione di Foxconn è realizzata in Cina, a causa dei costi più bassi e di un pool di lavoro più grande. Le persone che vogliono acquistare i prodotti Apple a Taiwan hanno finora dovuto ordinare online o trovare un rivenditore di terze parti.

Ieri l’azienda ha rivelato i piani per lanciare il suo tanto atteso outlet a Brooklyn, New York City, che aprirà le porte il 30 luglio.

Apple conferma lintenzione di aprire il primo Apple Store a Taiwan 16960 14072 11308 4075 A rendering of 247 Bedford Avenue l lApple conferma l’intenzione di aprire il primo Apple Store a Taiwan

Dal 30 luglio, quindi, Apple andrà ad occupare un’altra zona popolosa e molto famosa di New York.