Galaxy Note 7: scanner dell’iride e occhiali da vista. Possibili problemi?

Chi porta occhiali da vista o lenti a contatto non potrà usare lo scanner dell'iride del Samsung Galaxy Note 7? Vediamo cosa sappiamo al momento.

pubblicita

In questi giorni si parla molto del Samsung Galaxy Note 7, dato che l’uscita è imminente e c’è molta attesa! Quello che stiamo per esporvi, però, più che un rumor riguardante le caratteristiche estetiche o sulla parte hardware, riguarda un possibile problema che potrebbe verificarsi con il device in questione.

Si tratta, nello specifico, dello scanner dell’iride che sembra essere una delle caratteristiche certe del Samsung Galaxy Note 7 e che continua a far parlare di sé, dato che potrebbe essere la novità più interessante. In poche parole, questo scanner dovrebbe servire per leggere l’iride dell’occhio dell’user, andando a sbloccare il device. Qualora venisse confermata la presenza di questa nuovissima tecnologia, si tratterebbe di qualcosa di veramente interessante anche se, dobbiamo dirlo, nelle ultime ore dalla Cina arrivano alcuni screenshot che lasciano pensare.

Scanner dell’iride: come usarlo?

Proprio a tal proposito è molto utile dare una serie di indicazioni da tenere sempre a mente, in modo tale da riuscire a utilizzare, eventualmente, lo scanner dell’iride nella maniera più appropriata possibile.

Dato che la vista è molto importante, la prima cosa da tenere a mente è che per utilizzare lo scanner senza ripercussioni eventuali sull’iride, è preferibile tenere il device ad almeno 20 cm dagli occhi. Samsung ricorda che solo così si può effettuare un riconoscimento effettivo e questo per proteggere i nostri occhi.

Galaxy Note 7: scanner delliride e occhiali da vista. Possibili problemi? lazy placeholder TechNinjaGalaxy Note 7: scanner delliride e occhiali da vista. Possibili problemi? lazy placeholder TechNinja

Tuttavia, potrebbero esserci dei problemi per l’utilizzo dello scanner dell’iride. Di cosa stiamo parlando? Del fatto che chi ha gli occhiali da vista potrebbe avere più di una difficoltà per azionare il dispositivo. Tutti coloro i quali indossano occhiali o lenti a contatto potrebbero essere costretti a toglierli per attivare lo scanner.  Ma cosa dice la casa di produzione in merito? Samsung consiglia di tenere il dispositivo a una distanza di sicurezza compresa tra 25 e 35 centimetri dagli occhi, al fine di effettuare la corretta scansione dell’iride, e di non provare a effettuare l’operazione in presenza di luce diretta del sole, ma non dice nulla in più. Pertanto, c’è da verificare cosa accade quando si indossano un paio di occhiali o, ancora, delle lenti a contatto. Sono tante le persone che devono utilizzare occhiali da vista e, qualora ci fossero problemi per il riconoscimento dell’iride, sarebbe un grande ostacolo per il completo utilizzo del Note 7.

Staremo a vedere cosa accadrà quando verranno effettuati i primi test o se usciranno nuovi rumors in merito a supporto di tale voce di corridoio. Ricordiamo che l’uscita del dispositivo è davvero imminente, dato che verrà presentato il 2 Agosto.