In questo articolo andremo a vedere e spiegare come mettere la musica su un iPhone (la procedura vale anche per tutti gli altri dispositivi Apple)

Partiamo col dire che il nostro iPhone è un dispositivo praticamente perfetto per ascoltare della musica. I file mp3 sono ormai diffusissimi, a fianco si servizi come Spotify, e ognuno di noi ha letteralmente delle montagne di canzoni sul proprio dispositivo, ed altrettante le hanno i nostri amici.

Qual è allora il problema?
L’unico problema dell’iPhone è che per mettere gli .mp3 sui dispositivi bisogna necessariamente passare per iTunes, il programma per computer che consente di trasferire la musica. Apple, ovviamente, rende le cose un po’ difficili per spingere l’acquisto della musica dal proprio Store, ma è possibile, se abbiamo il jailbreak del dispositivo, fare in modo da poter trasferire musica senza passare da iTunes e, pertanto, copiare musica sul telefono anche da computer che non lo hanno installato, come quello degli amici che non hanno un iPhone.

La soluzione si chiama PwnTunes, ed è un tweak che possiamo trovare su Cydia ed installare, a pagamento.
Cercando sullo store ne troveremo tre versioni: PwnTunes, PwnTunes for iOS 7 e PwnTunes for iOS 8.
La prima versione va scaricata nel caso abbiamo iOS6 o precedenti, mentre per le versioni successive del sistema operativo vanno bene le altre.

Cosa fa precisamente questo sistema? Sul telefono non troveremo differenze di alcun tipo. Noteremo qualcosa di diverso quando, invece, lo collegheremo ad un qualsiasi computer utilizzando il cavo di ricarica: a differenza di ciò che avviene di normale, quindi che il dispositivo viene riconosciuto come fotocamera, verrà invece riconosciuto come chiavetta USB e pertanto potremo copiare su di esso qualsiasi file.

Troveremo una cartella che si chiama My Music in cui potremo inserire qualsiasi mp3 che sarà automaticamente importato nell’app Musica. Quando, poi, dal computer lo toglieremo da quella cartella (o lo elimineremo direttamente da Musica) verrà automaticamente rimosso dall’applicazione.

Il costo del tweak è piuttosto alto, ma consideriamo anche la comodità di un servizio del genere da avere sul nostro iPhone.