Android Nougat non avvia il tuo smartphone se il software è corrotto

E' un bene per la sicurezza, ma potrebbe essere problematico.

pubblicita

Fin da KitKat, Android ha verificato il processo di avvio del dispositivo per assicurarsi che rootkit e altre forme di malware non funzionassero di nascosto. Tuttavia, non ha fatto molto di più che avvisare l’utente di potenziali problemi (come con Marshmallow), almeno fino ad ora. Google spiega che Android Nougat applica rigorosamente tale controllo di avvio, dando ben più di un avvertimento. Infatti, se l’immagine di avvio o la partizione è danneggiata, Android si avvierà in una modalità limitata (con il tuo permesso), oppure non si avvierà affatto. La funzione sarà per prima visualizzata in dispositivi forniti con Nougat.

Android Nougat non avvia il tuo smartphone se il software è corrotto id521810 1 TechNinjaAndroid Nougat non avvia il tuo smartphone se il software è corrotto

Per la maggior parte delle persone questo, probabilmente, sarà utile perchè impedisce che il proprio dispositivo diventi un parco giochi per i virus, almeno dopo il riavvio. Google osserva, però, che potrebbero verificarsi alcuni problemi; la verifica potrebbe spegnere l’accesso ai blocchi dei dati e innescare un comportamento insolito.

Inoltre, questo può rendere più difficile ottimizzare il vostro telefono cellulare con custom firmware. Google, infatti, specifica che l’installazione di un custom firmware potrebbe comportare la perdita di questa funzionalità di sicurezza che, dunque, risulta funzionante ed attiva nei soli dispositivi con bootloader bloccato. Per fortuna, tutto questo non pregiudica la linea Nexus o altri dispositivi in cui i bootloader sono sbloccati.

pubblicita