I risultati del quarto trimestre fiscale di Microsoft sono stati piuttosto proficui e hanno addirittura superato le iniziali stime. Di conseguenza, il titolo ha guadagnato il 4% in più in Borsa e il valore delle azioni è salito da 0.60 a 0.69 dollari.

Il guadagno, in generale, è stato di 5.5 miliardi di dollari, con ricavi che hanno raggiunto la cifra di 22.6 miliardi di dollari (rispetto ai 22.18 miliardi dello scorso anno).

I risultati sono stati ottimi per Azure, la divisione cloud, che ha raggiunto una crescita del 7% rispetto al precedente trimestre e addirittura il 102% su base annua; i ricavi di questa sola divisione sono stati 6.7 miliardi.

Microsoft: guadagni superiori alle aspettative azure logoMicrosoft: guadagni superiori alle aspettative

Anche la divisione di Windows e Surface ha ottenuto buoni risultati; i ricavi di Surface sono cresciuti del 9%, probabilmente grazie a Surface Pro 4 e Surface Book (non sono stati precisati i dati e i numeri sulle unità vendute).

I ricavi sono, invcece, saliti del 27% rispetto allo scorso trimestre per la vendita delle licenze di Windows 10; le licenze base sono aumentate del 27%, mentre quelle Pro sono cresciute del 2%.

Le cose paiono diverse per Xbox che, a fronte dei guadagni degli utenti attivi su Xbox Live, ha subito una perdita nelle vendite del 33%. La divisione Xbox ha perso il 9% dei ricavi sia per i prezzi più bassi che per le vendite minori.

Infine, la divisione Windows Phone e mobile risulta in perdita, rispetto allo scorso anno, del 71%; Microsoft non ha dichiarato quanti device abbia venduto, ma pare che abbia ricavato una cifra pari a circa 372 milioni di dollari.

Questo risultato era in parte atteso, soprattutto dopo la scelta di ritirarsi dal mercato consumer per concentrarsi nell’ambito business.