Pokémon Go continua a dare nuova linfa alle finanze di Nintendo. Proprio in merito all’impatto che il gioco sta avendo sulla società nipponica, il sito Bloomberg fa sapere che la capitalizzazione di mercato dell’azienda è più che raddoppiato, fino ad arrivare a 42,5 miliardi di dollari.

Nintendo cresce, ma anche McDonald!

L’ultimo incremento della capitalizzazione di mercato, ha permesso a Nintendo di superare un’altro colosso dell’industria high-tech giapponese, Sony. Infatti, la capitalizzazione di quest’ultima è “ferma” a 40 miliardi di dollari americani.

Il merito di questa scalata (e di conseguenza dell’interesse degli investitori verso Nintendo), secondo Eurogamer, non sarebbe solo da imputare al gioco lanciato qualche giorno fa. Il colosso del gaming giapponese starebbe infatti sfruttando anche l’onta dell’annuncio di un mini NES, accolto con grande entusiasmo dal grande pubblico.

In poche parole Nintendo è in un periodo assolutamente positivo, grazie anche a Pokémon Go (che di fatto non è di totale proprietà della società) e dato che i mercati si basano sulla “percezione” l’aumento del prezzo delle azioni continuerà a salire, fino a quando le cose resteranno tali.

Come dimostra questo grafico apparso su Twitter, anche altre società hanno subito la positiva influenza di ciò che sta accadendo in casa Nintendo. In primis McDonald che, grazie ad una versione a tema Pokémon del famoso Happy Meal (venduta solo in Giappone), ha visto un aumento delle vendite del 23% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.