Secondo Eddy Cue, che cura per Apple il progetto Apple TV e non solo, ecco come si pone la piattaforma rispetto alla produzione televisiva in proprio.

Il futuro di Apple TV

Apple TV non è una piattaforma in concorrenza con Netflix apple tv 3

Secondo Apple, la nuova Apple TV non deve essere un sistema televisivo in streaming, come avviene per Netflix, ma avrebbe un ruolo diverso. Apple, infatti, vorrebbe fare la stessa cosa che sta portando avanti con la Apple Car: offrire un servizio a chi già è importante in un determinato settore.

Così come il sistema dell’Apple Car dovrebbe essere montato come opzione di valore per chi ha una casa automobilistica, l’Apple TV dovrebbe diventare un canale privilegiato per raggiungere gli utenti. A questo punto, realtà come Netflix (ma non solo) diventerebbero, nelle ipotesi di Apple, clienti dell’azienda di Cupertino, non concorrenti.

Apple utilizzerebbe l’Apple TV come sta facendo per la piattaforma di iTunes per le app, ovvero fornire le app di terzi a Netflix e società simili per dare loro maggiore risonanza nelle Apple TV. Il compito è tutt’altro che facile, ma da Cupertino sono convinti di poterci riuscire e stanno già investendo per rendersi più appetibili sul mercato.

Apple non interessata agli studi televisivi

Apple TV non è una piattaforma in concorrenza con Netflix apple tv 2

Apple ha anche dichiarato di non essere al momento interessata all’acquisto di studi televisivi. La dichiarazione arriva dopo voci di corridoio molto insistenti, secondo le quali Apple era in procinto di valutare l’acquisto della Warner.

Nonostante le dichiarazioni della società di Cupertino, però, le cose non dovrebbero essere così lineari. Già all’epoca di Steve Jobs, Apple aveva intrattenuto rapporti commerciali con Hollywood e, oggi, ci sarebbero addirittura le audizioni per un programma chiamato “Il Pianeta delle App”, pensato forse per fare pubblicità ai servizi messi a disposizione da Apple.

Le riprese per questo programma dovrebbero partire all’inizio del 2017. Con molta probabilità. Apple sta cercando di proporre qualcosa di nuovo per la sua Apple TV, ma ora non vuole nemmeno farsi nemici in questo settore, soprattutto se si tratta di realtà che offrono già più di quanto si possa desiderare.

Per saperne di più, non ci resta che aspettare altre dichiarazioni ufficiali. In ogni caso, il progetto Apple TV è ben lontano dalla sconfitta definitiva, come alcuni rumors annunciavano fino a poco tempo fa.

Cosa ne pensi dello “stile Apple” in ambito televisivo? La società di Cupertino riuscirà a rendere la sua piattaforma interessante per eventuali collaborazioni? oppure tenterà la strada di mettersi in proprio, contro tutto e tutti, come fatto per il settore degli smartphone?