Usb Type C è il nuovo formato USB introdotto (ed a quanto pare completamente inventato) da Apple sul suo nuovo MacBook. Esso permette la totale reversibilità della presa, potendo inserire il nuovo connettere USB indifferentemente sia fronte che retro. Esso dovrebbe divenire tra pochi anni il nuovo standard delle USB, non essendo un connettore proprietario (a differenza, per esempio del MagSafe dei MacBook Pro o Air, o Lightning di iPhone, iPad o iPod), e rientra nella famiglia dei connettori USB 3.1.

Google stessa, pochi giorni fa, ha adottato questo formato sui suoi nuovi ChromeBook Pixel. I vantaggi di questo connettore, oltre la già citata reversibilità, sono infatti:

  • Possibilità di utilizzarlo anche per la ricarica dei dispositivi (esempio lampante il nuovo MacBook Apple).
  • Elevata velocità di trasferimento dati (essendo una USB 3.1 trasferisce dati fino a 5 Gbps)
  • Funge anche da DisplayPort 1.2 con video output
  • VGA output (mediante adattatore)
  • HDMI video output (mediante adattatore)

La USB Type C è un connettore come detto prima reversibile, anche se incompatibile con le attuali porte USB in commercio. Pertanto per il loro utilizzo servirà un adattatore.

 

 

USB Type C: Differenza con USB 3.1 %name

 

via