Microsoft vuole cambiare il modo con cui gli sviluppatori creano le app per Windows

La Microsoft vuole rivoluzionare la modalità con la quale gli sviluppatori si cimentano nella creazione di app per Windows

pubblicita

Sicuramente, una delle innovazioni più importanti apportate all’interno di Windows 10 è senza dubbio la piattaforma UWP (Universal Windows Platform). Quest’ultima, infatti, permette di creare delle applicazioni “universali”, ovvero compatibili sia con i PC Windows, sia con gli smartphone con Windows Phone e infine anche con la Xbox One. Questa novità potrebbe cambiare per sempre il metodo mediante il quale gli sviluppatori creano delle nuove app per Windows.

Microsoft vuole cambiare il modo con cui gli sviluppatori creano le app per Windows lazy placeholder TechNinjaLa fine di Windows per come lo conosciamo?

Un altro aspetto molto importante è che addirittura Windows 10 potrebbe essere l’ultima versione di Windows. Infatti, la Microsoft potrebbe puntare alla creazione di un nuovo sistema operativo universale, che sia compatibile con più dispositivi contemporaneamente. Insomma, ciò comporterà molto presto a un avvicinamento tra il mercato dei desktop pc, portatili, tablet, smartphone e console.

La conversione delle applicazioni in UWP

Inoltre, durante l’ultima conferenza tenuta dal colosso informatico, ovvero la Build 2016, la Microsoft ha annunciato che presto sarà introdotto il singolare Desktop App Converter. Quest’ultimo permetterà agevolmente e con praticità di convertire le attuali applicazioni di Windows nel formato UWP. Inoltre, le stesse app convertite potranno essere distribuite agevolmente sul Windows Store.

Microsoft Windows come sistema universale

Questo attuale cambiamento potrebbe significare l’introduzione di una vera e propria rivoluzione relativa alla modalità con la quale aziende e sviluppatori, creano e distribuiscono i nuovi software. Infine, le app convertite in UWP potranno avere addirittura delle prestazioni superiori e saranno in misura inferiore esposte a malware, problemi tecnici o attacchi da parte di virus. Un’ultima importante caratteristica è che le app convertite in UWP avranno un’interfaccia adattabile, in base al dispositivo sul quale funzioneranno. Per esempio, se userete un determinato software su uno smartphone con Windows Phone, esso avrà un aspetto diverso rispetto a quando lo adopererete sul vostro computer di casa.

Insomma, l’obiettivo di Microsoft è quello di rendere il sistema UWP il nuovo punto di riferimento in materia di programmazione e sviluppo. Inoltre, sarà molto importante l’integrazione con la console Xbox One e la creazione di nuovi videogiochi.

Accuse di monopolio nel campo dei videogiochi

Comunque questa scelta allo stato attuale non è stata apprezzata da tutti con entusiasmo e ha anche attirato alcune critiche. Per esempio, Tim Sweeney, il fondatore della Epic Games, ha dichiarato che la Microsoft possa puntare al monopolio nel campo videoludico, mediante l’introduzione del sistema UWP. Egli inoltre ha aggiunto che ciò sia un male per la concorrenza e possa seriamente danneggiare altre aziende produttrici di videogiochi come per esempio EA, Activision, Valve e Good Old Games.